Search

AA VV Urla dal Granducato VoL.2

Cd
Luglio 2006

Formato: Genere:

10.00

Label

500 in stock

AA VV Urla dal Granducato VoL.2

(Here we are again…this is the second volume of this series dedicated to the 80’s hc punk scene in Tuscany and surroundings! 24 tracks from Stato di Polizia (1984), Fall Out (1983), Juggernaut (1984) and Brontosauri (1983)AA VV – Urla dal Granducato VoL.2 Cd

2° volume della saga da Toscana e immediati dintorni! Le band presenti sono 4 per ben 27 song. Ci sono gli Stato di Polizia con 4 inediti + 4 tracce tratte dalla tape compilation Senza Tregua; si prosegue con i Fall Out che vedono due brani inediti + la versione originaria di Fall Out Distruttore ed altri 3 loro classici live; quindi è il turno dei Juggernaut di cui abbiamo selezionato 10 song provenienti da demo e live; infine i caotici Brontosauri con le uniche 3 song che al tempo composero ed immortalate dalla tape comp Last White XMas!!
Copertina di Bad Trip (mitico!) e ri-mixaggio/mastering a cui di Ovi della West Link!!
STATO DI POLIZIA

Tutto inziò, correva l’anno 1983, su idea di quel vulcanico di Luca (il Del Bimbo), che già suonava in quel periodo con i Traumatic di Livorno.
Io, Mario, voce e Luca, il Del Bimbo, batteria, conoscevamo e coinvolgemmo all’inizio Giorgio alla chitarra e Armando al basso, con i quali registrammo il tape "Senza Tregua", su sponsorizzazione mia e di Luca, ed il nostro primo concerto a Pisa per il Last White ‘Xmas (Dicembre ’83).
Successivamente Giorgio e Armando ci lasciarono e furono sotituiti da Fernando (basso) e Matteo (chitarra), così la Toscana era in buona parte rappresentata!!!
Con il loro arrivo cambiò anche lo stile sonoro, da un Punk ’77 ad un Hard Core con influenze Metal neanche tanto velate, praticamente dei precursori visto che era il 1984.
Con questa formazione facemmo 2/3 concerti al Victor Charlie di Pisa ed un concerto a Falzè del Piave (Treviso) nell’Estate del 1984, insieme ad altri gruppi, tra cui i Wardogs di Lucca.
Un ricordo particolare, oltre a chi ha partecipato a questa breve, ma intensa avventura, va alla cantina dove provavamo in centro a Firenze. Un posto veramente speciale e underground.

Le tracce presenti sulla compilation sono: 1)Uccidi Tuo Fratello
2)Il Cantico delle Creature 3)La Croce 4)Paura 5)Fire
6)Sanguinare 7)I’m Not Mad 8)It’s Only Rock’n’Roll
1/4 sono tratte dalla tape comp "Senza Tregua" realizzata nel 1984 – 6/8 sono tratte da una live session al Victor Charlie di Pisa del 1984FALL OUT

FALL OUT Nascono nel 1979 a La Spezia e da subito
si pongono nel neo nato panorama punk italiano come una
delle realtà più incisive grazie all’alto
spessore musicale e al pensiero politico espresso nelle
liriche che sino all’uscita del 7” autoprodotto
nel 1983 rimangono in inglese per essere successivamente
cambiate in italiano proprio per risultare più dirette.
Si va dalla denuncia delle brutalità della guerra,
pilastro
della nostra società “criminale” alla
lotta contro
l’oscurantismo della religione, dall’antimilitarismo
alla necessità dell’unione tra i Punks.
Nel 1985 esce la demo “ Zona d’insurrezione”
e nel 1988 il primo Lp “Mondo criminale” (Cobra
Rec.),la loro validità viene esaltata in questi anni
non solo in Italia ma anche all’estero da personaggi
come Biafra e dalla rivista Maximum r’n’r.
Nel 1992 esce “Xenodrome -il circolo dell’odio”(Cobra
rec.) che vede l’alternarsi alla chitarra di Marco
Rinaldi con Andrea Villa (Incivili). La formazione torna
ad essere quella originale con l’uscita dell’Ep
12” autoprodotto “Neuropa” nel 1996 (Benzo
– Voce, Marco – Chitarra, Beppe – Basso, Giampus
– Batteria)

Ad oggi la formazione è di nuovo
cambiata con l’abbandono del cantante Benzo sostituito
da Massimiliano e l’ingresso di Carlo ai campionamenti.Nel
nuovo album, nonostante questa apparente svolta sonora con
l’approdo all’elettronica in pianta stabile,
il sound della band sembra essere tornato quello degli esordi
con la riscoperta di quell’aggressività e irruenza
punk/HC che li ha resi grandi ed ancora stimati a 23 anni
di distanza dalla loro nascita.

Le tracce presenti sulla compilation sono: 1)Punx United 2)Poison in Your Life 3)Criminal World 4)Work Insitigates 5)Fear 6)Fall Out Destroyer
Tutte le tracce sono tratte dal live session registrato alla Sala Dante di Spezia nel 1983
JUGGERNAUT

La band si forma a Firenze verso la fine del 1982 composta da Marco chitarra e voce, Vincenzo Basso e voce, Gian Marco batteria e voce e la formazione resterà sempre la stessa. Il primo concerto viene realizzato durante il Last White Christmas presso la Chiesa sconsacrata di S.Zeno a Pisa. Da allora si intensifica, anche se proporzionale alla grande carenza di spazi, l’attività live. Suonano più volte in Toscana (Pisa, Livorno, Prato, Firenze), ma anche a Ferrara, Roma, Bari, Bologna, La Spezia Piacenza… In particolare il concerto di Ferrara nel 1983 li vede come supporto italiano ai mitici M.D.C.!!
Tutti i testi e in gran parte la musica sono di Marco. L’unico testo e musica di Vincenzo è “Un minuto d’odio”, cantato da Gianmarco come Juggernaut, tutte le altre song sono cantate da Marco.

La band partecipa da subito alla raccolta “Last White Christmas” realizzata dal GDHC nel 1983. In seguito prende parte alla compilation su cassetta “ Senza Tregua” , autoprodotta sempre dal GDHC, ed alla compilation “ Goot from the boot” edita dalla Splittle Rec. nel 1984
Nel 1986 esce il disco ufficiale sempre su Spittle Rec. “ JUGGERNAUT”.
La band in precedenza aveva anche autoprodotto la mitica cassetta del “live al Victor Charlie” , che ebbe un uso solo promozionale e da cui sono stati presi dei brani per fare la compilation che state ascoltando. Il tutto nel 1984.

Le tracce presenti sulla compilation sono: 1)Inquisitor 2)Tomorrow 3)Ulster ’77 4)Land Speed 5)Juggernaut 6)Everything From Near 7)Voices 8)Los Federales 9) L.O.A.S. 10)Conv. Act.
1/5 sono tratte dal live session di Ferrara in supporto agli MDC nel 1984 – 6/8 sono tratte da un demo autoprodotto "Live al Victor Charlie" del 1984 – 9/10 sono tratte dalla tape comp del 1984 "Senza Tregua"

BRONTOSAURI

I Brontosauri nascono a Lucca attorno al 1983 sull’onda dell’HC-Punk e sono molto legati all’altra band lucchese già attiva, i Wardogs.
La band fa proprio lo slogan "We Make Chaos, Not Music!". E questo lo si poteva capire vedendoli dal vivo!! Purtroppo si fermano a una attività live di soli 3 concerti.
A dimostrazione di quanto fosse variegata la scena nel GDHC, nel logo della band appare uno scooter perché Trippa e Pinguino erano appunto scooteristi.

Le tracce presenti sulla compilation sono: 1)Capsius Cabanis (Berlino Fuck Off)
2)Brontosauri 3)Opposition
Tutte sono tratte dalla tape comp "Last White XMas " realizzata nel 1983

HAVE YOU LISTEN THIS RECORD?

REVIEW

INTERVIEW